PREMIO FERRARI

Home » News » And the winner is….

And the winner is….

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 343 follower

E’ Olga Pashchenko la vincitrice della prima edizione del Premio Ferrari. L’annuncio dato stamattina dal Presidente di Giuria, Malcolm Bilson, davanti ad un folto pubblico, che dopo aver seguito le finali con la Theresia Youth Baroque Orchestra diretta da Claudio Astronio, si è presentato numeroso per conoscere il verdetto della Giuria.

In apertura, caloroso discorso di saluto dello stesso Bilson che ha plaudito alla manifestazione: “Il livello dei finalisti è stato assolutamente professionale: bisogna anche considerare che questi strumenti non sono pianoforti moderni, ma strumenti che richiedono tecniche specifiche e uno studio approfondito. Quindici o venti anni fa non si sarebbe potuto avere una manifestazione di questo genere e per me è un vero piacere.” Bilson ha anche ricordato come in una manifestazione di questo tipo vi sia anche un lato “umano” oltre che artistico: “Ci sono alcune cose veramente meravigliose in questo concorso, a partire dal fatto che giudici e candidati si incontrano, e ne nascono nuovi rapporti umani e amicizie”

Di seguito si è svolta la cerimonia di premiazione, con la consegna dei premi:

Quarto premio: Nicoleta Ion (consegna Mario Medici, Presidente dell’Accademia di Musica Antica)

Terzo premio: Assen Boyadjiev (consegna Luisa Filippi, Assessore della Contemporaneità del Comune di Rovereto)

Secondo premio: Elisaveta Miller (consegna Franco Panizza, Assessore alla Cultura della Provincia di Trento)

PRIMO PREMIO: OLGA PASHCHENKO (consegna Malcolm Bilson, Presidente della Giuria del Premio Ferrari)

Premio della critica: Olga Pashchenko (consegna Cav. Alberto Cappelletti del BIM dell’Adige)

Premio “THERESIA” per la migliore esecuzione del Concerto K271 di Mozart: Assen Boyadjiev (consegna Mario Martinoli, fondatore di Theresia-project)

Dopo la cerimonia di premiazione la vincitrice Olga Pashchenko si è esibita per il pubblico del Premio Ferrari in un intenso recital solistico in cui ha riproposto la Sonata n. 2 di Giacomo Gotifredo Ferrari (suonata durante la semifinale) eseguendo poi la Sonata op. 7 di Ludwig van Beethoven.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

BOO

novembre: 2012
L M M G V S D
« Ott   Apr »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930