PREMIO FERRARI

Home » News » La giuria del Premio Ferrari

La giuria del Premio Ferrari

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 343 follower

Malcolm BILSON (USA) – Presidente

Ha iniziato la sua attività di pioniere degli strumenti storici a tastiera negli anni ’70 come esecutore di Haydn, Mozart, Beethoven e Schubert su fortepiani del tardo 18. e primi del 19. secolo. Svolge un’intensa attività didattica: è professore emerito presso il Dipartimento di musica della Cornell University, dove insegna dal 1968 (NY, USA), professore presso la Eastman School of Music (USA) e, recentemente, docente di presso la Facoltà di musica antica dell’Accademia Franz Liszt di Budapest; tiene, inoltre, masterclasses per fortepiano negli Stati Uniti e in tutta Europa. Tra le sue numerose incisioni si ricordano l’integrale dei tre più importanti cicli di opere per pianoforte di Mozart (i concerti con Gardiner per la Archiv, le sonate per la Hungaroton, le sonate con violino per la Nonesuch) e le sonate di Schubert per la Hungaroton. È membro della American National Academy of Arts and Sciences, è insignito di un dottorato onorario presso la Bard College (NY, USA) e, nel 2006, della James Smithson Bicentennial Medal, ambìto riconoscimento concesso dall’ente statunitense alle personalità che hanno contribuito al progresso della conoscenza.

Andrea COEN (Italia)

Clavicembalista, organista e fortepianista, è stato fra i primi in Italia ad occuparsi di prassi esecutiva degli antichi strumenti a tastiera. Svolge da più di venti anni attività concertistica in Italia, in Europa e negli USA, suonando per le più prestigiose istituzioni musicali e collaborando con direttori, ensembles e solisti di fama internazionali. Incide per EMI, Denon, Deutsche Harmonia Mundi, Musicaimmagine Records, Dynamic, Bongiovanni e Stradivarius. Ha pubblicato l’edizione critica dell’integrale delle sonate e dei sestetti di Cimarosa, l’Intavolatura di Ancona del 1644, gli Intermezzi Don Quichotte di G.B. Martini; sta portando a termine la pubblicazione delle opere organistiche, pianistiche e vocali di Clementi in seno all’Opera Omnia per la Ut Orpheus ed è in uscita la prima edizione critica moderna dell’Estro poetico-armonico di B. Marcello. È titolare della cattedra di clavicembalo presso il Conservatorio de L’Aquila, docente di fortepiano presso il Conservatorio S. Cecilia di Roma e organista della Basilica di San Giacomo in Augusta in Roma.

Stefania NEONATO (Italia)

Nata a Trento, si diploma in pianoforte nel Conservatorio della città, si perfeziona con Lonquich e Zadra per poi spezializzarsi in fortepiano presso l’Accademia Internazionale di Imola ed ottenere il Doctorate in Musical Arts presso la Cornell University (NY, USA) dove insegna dal 2006 al 2008. Nel 2007 vince il prestigioso Concorso Internazionale per Fortepiano del MAfestival di Bruges, unitamente al Premio del pubblico. Suona nei più prestigiosi festival di musica antica europei (Bruges, Graz, Nantes, Bruxelles) e in importanti stagioni concertistiche (Münster, Bologna, Brescia, Firenze, Padova, Madrid). I suoi recital sono spesso trasmessi in diretta dalle più importanti emittenti radiofoniche nazionali come RaiTre, Radio Clasica, Ö1, Klara Radio, WDR3, WCNY. Attiva in campo musicologico scrive per “Early Music” (Oxford Journals) e “Keyboard Perspectives” (Cornell). Le sue ricerche, incentrate sull’estetica pianistica fra Settecento e Ottocento sono state presentate nelle più importanti università americane (New York, Cornell, Montreal) ed inglesi (Londra). Possiede una preziosa collezione di strumenti: un fortepiano Conrad Graf (1819), una copia di un Walter del 1805 eseguita da McNulty (2008), un fortepiano Böhm (1827), un Pleyel e un Erard (1853) ed uno Steinway & Sons del 1919.

Viviana SOFRONITSKY (Russia)

La pianista russo-canadese ha iniziato musica con il padre, il noto Vladimir Sofronitsky. Si è diplomata al Conservatorio di Mosca, per poi specializzarsi presso l’Oberlin College (USA) e quindi a L’Aia. Ha vinto il 1. premio dei Bach Tage di Berlino e diversi premi al prestigioso MAfestival di Bruges. Ha partecipato e suona tuttora nei maggiori festival del mondo: Wigmore Hall di Londra, Festival Bach di Lipsia, Festival delle Fiandre, Tage Alte Musik di Berlino, Oude Musik di Utrecht, Sumida Triphony Hall di Tokyo e molti altri. Tiene numerose masterclasses e conferenze, trasmesse da diverse emittenti radiofoniche e partecipa a giurie di concorsi internazionali. Ha inciso per le etichette Passacaille, Globe, Avie ed Etcetera. Per la Pro Musica Camerata ha registrato l’integrale dei concerti di Mozart e l’opera completa per pianoforte e violoncello di Mendelssohn e Chopin con Sergei Istomin. È attualmente impegnata nella registrazione delle opere di Chopin sul suo favorito Pleyel e le opere di Liszt su una copia del pianoforte preferito dal compositore. La sua collezione di pianoforti comprende copie del Pleyel di Chopin e del primo Liszt, di un Graf e di un Walter Stein.

Temenuschka VESSELINOVA (Bulgaria)

E’ nata a Schumen in Bulgaria, dove ha ricevuto i primi insegnamenti di pianoforte. Presto ha dimostrato talento musicale, dando il suo primo concerto all’età di otto anni. Nel 1968, dopo il periodo di formazione a Sofia, si è stabilita in Italia. Allieva di Maria Tipo, si è diplomata al Conservatorio di Firenze. L’interesse per lo studio della prassi esecutiva con strumenti storici l’ha condotta in Belgio, dove si è diplomata con la massima distinzione con R. Kohnen presso il Conservatorio di Mons. A numerose tournées come solista, ha alternato l’insegnamento di pianoforte nei Conservatori di Vicenza e di Verona. È stata incaricata dal MURST a tenere il primo Corso quinquennale di “Pianoforte storico” presso il Conservatorio di Vicenza. Utilizzando strumenti d’epoca (originali o copie) ha inciso di Mozart l’integrale delle sonate per fortepiano (Accent) e l’integrale delle sonate con violino con Chiara Banchini (Harmonia Mundi). Per l’editore Carisch di Milano ha curato l’edizione critica delle sonate per fortepiano di Mozart. Ha fondato ad Ala il Museo del pianoforte antico e l’Accademia Internazionale di interpretazione musicale su strumenti d’epoca.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

BOO

ottobre: 2012
L M M G V S D
    Nov »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: